L’autore

Primo di quattro figli, Alessandro Nardone è nato a Cassino il 3 maggio del 1976 e, dopo appena qualche settimana, i suoi genitori lo hanno  portato a Como, dove è cresciuto.

Innamoratissimo di Irene e papà di Vittoria Amelia è, da sempre, animato da un’energia particolare, per certi versi dirompente, che incanala nel lavoro e nelle sue passioni.

Organizzatore di eventi, esperto di web marketing, impiegato al Casinò di Campione, ma anche inguaribile appassionato di politica e scrittura.

Nel duemilaundici, ha scritto e pubblicato il saggio dal titolo “La destra che vorrei – I rottamatori del Pdl e la fine del berlusconismo”, libro che ha presentato in un vero e proprio tour in diverse parti d’Italia, e con il quale ha anticipato molti dei temi che ancora oggi risultano centrali nel dibattito politico di casa nostra.

Ma veniamo a “Ti odio da morire”, il suo romanzo. Scritto di getto, e pubblicato nel duemilanove con un piccolo editore di Roma (Arduino Sacco), il romanzo di Alessandro vive un vero e proprio crescendo, imponendosi come caso letterario che, praticamente dal nulla, ha raggiunto gli onori delle cronache nazionali.

Poi, dall’aprile scorso, la sua seconda vita, cominciata con la decisione di Alessandro di pubblicarlo gratuitamente su iBooks, curioso di misurarsi con una vetrina così ampia. Il risultato è stato che, in nemmeno venti ore, “Ti odio da morire” è balzato al primo posto della classifica generale, dove è rimasto per trentasei giorni consecutivi (in quella della narrativa contemporanea lo è ancora), totalizzando – in un anno – oltre cinquantamila scaricamenti, più di mille valutazioni (con media di tre stelle e mezzo su cinque) e svariate centinaia di recensioni, tutte pubbliche, e quindi consultabili su iTunes.

Per meglio capire come sia nata tutta questa attenzione attorno al suo romanzo, vi consigliamo di leggere l’intervista che Alessandro ha rilasciato qualche mese fa al Giornale d’Italia, in cui fa un excursus di tutte le tappe, dalla prima pubblicazione fino al primato su iBooks:

http://www.nardone.org/2013/04/ti-odio-da-morire-sbanca-ibooks-intercvista-d-alessandro-nardone/

You must be logged in to post a comment.